Pane di segale e Credenzin


Il pane tipico, che alimenta da secoli le comunità ossolane, è realizzato con i cereali più resistenti ai climi freddi, primi tra tutti la segale, o biava, coltivata un tempo sotto i pergolati delle viti e seminata a spaglio. Una volta raccolta, essiccata, trebbiata e vagliata, la segale veniva macinata nei mulini locali ottenendo la farina per realizzare il pane, tradizionalmente confezionato in casa da ogni famiglia e portato a cuocere in uno dei forni a legna comunitari. Alcuni di questi forni ancora oggi sono attivi e utilizzati dalle famiglie per le occasioni di festa: oltre al pane tradizionale di segale, le donne preparano quello che un tempo era il dolce dei contadini, il credenzin, impasto del pane steso a cui vengono aggiunte mele, noci, zucchero e burro cotto.

Altri punti d'interesse a Trontano

Sagra del Fungo

Scuole

Cavagnette