Il progetto

COMUNITERRAE è un progetto culturale partecipato avviato nel gennaio 2017 con il percorso di costruzione delle Mappe di Comunità delle Terre di Mezzo.

 

Due Valli, dieci Comunità, una fitta rete di nuclei abitati in un territorio “di mezzo” tra fondovalle e terre alte.

Centinaia di beni, luoghi, componenti del patrimonio materiale e immateriale, una cultura diffusa e radicata nei secoli.

Tante identità, tante memorie, molti punti di contatto e alcune divergenze. Una biodiversità ricchissima racchiusa in un unico “nuovo” paesaggio culturale: le Terre di Mezzo.

 

250 abitanti attivi e partecipi, durante mesi di lavoro, hanno contribuito a definire l’identità condivisa delle Terre di Mezzo, di cui essi stessi sono custodi.

Un percorso condiviso che ha portato le comunità a confrontarsi, discutere, riflettere sulle trasformazioni, interrogarsi sul futuro, ricercando gli elementi più significativi di una cultura fatta di storia, usi e costumi, feste, antichi mestieri, produzioni autoctone, racconti, leggende, dialetti, architetture tradizionali, riti religiosi, devozione…il tutto immerso in una natura selvaggia che si sta riappropriando del territorio un tempo sfruttato e lavorato dall’uomo ed oggi in gran parte in abbandono.

 

Il risultato sono le Mappe di Comunità delle Terre di Mezzo. Una “carta d’identità” culturale delle comunità, da esse creata e condivisa. Uno specchio in cui le comunità si riflettono, per riconoscersi, e che offrono ai propri ospiti, per farsi meglio comprendere. Un prodotto creativo illustrato, parlante, con cui raccontarsi.

 

COMUNITERRAE parte da qui, dalla necessità di raccontare l’identità delle Comunità e del Territorio delle Terre di Mezzo. Le azioni che ne fanno parte mirano a definire sempre meglio questo nuovo paesaggio culturale che, al di là dei confini comunali, raccoglie e indirizza le energie delle comunità verso una ri-appropriazione del proprio patrimonio, che diventa così una risorsa per lo sviluppo locale e per il turismo sostenibile.

 

Ebbene, scegliete un punto, un “voi siete qui”, e iniziate il viaggio che ogni Mappa porta con sé. Ogni paese è una messa a fuoco, un ricordo, un insieme di frammenti di memorie e di manufatti che concorrono a costruire una trama propria, una ricerca cromatica per ciascun comune, un effetto di insieme e l’attenzione verso ogni singola particella materiale e immateriale, alla ricerca di una comunità, un luogo, un paesaggio cui avvicinarsi.

 


 

COMUNITERRAE è un progetto di Associazione Ars.Uni.Vco e Parco Nazionale Val Grande, con il contributo di Regione Piemonte e di Fondazione Comunitaria del VCO. Il progetto si inserisce tra le azioni della Carta Europea del Turismo Sostenibile ed è all’interno dell’agenda ufficiale delle iniziative per l’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018.

Le Mappe di Comunità sono illustrate da Marianna Carazzai, giovane trentina, vincitrice di un apposito concorso promosso all’interno di COMUNITERRAE.