Premosello Chiovenda

/ Terre di mezzo

Le terre di mezzo di Premosello Chiovenda offrono uno degli accessi al Parco Nazionale e proprio da qui parte la traversata classica che da Colloro arriva a Malesco.  Colloro, frazione posta su una terrazza soleggiata da cui domina l’Ossola, è formata da nuclei abitati densi che formano un villaggio vivo e abitato, in cui tra le costruzioni tradizionali in pietra si conservano un torchio seicentesco, gli antichi forni e un lavatoio. In quota leggermente più elevata, i nuclei di Capraga si mostrano in tutta la loro autenticità: i discendenti dei tanti abitanti che popolavano un tempo l’antica frazione montana oggi vivono a Colloro e a Premosello. Alzando lo sguardo dal fondovalle, alcune architetture immerse tra i boschi di castagni attraggono l’attenzione, come l’arco a tutto sesto del ponte di Luet e il biancore del piccolo santuario di Lüt.

Campanile della Chiesa Parrocchiale Prima Latteria Turnaria Centrale Pro Colloro Palio degli asini Latteria sociale turnaria di Cuzzago Linea Cadorna Ponte di Luet Pozzi di Bareola Chiesa di S. Gottardo Cà Vegia Carcavegia Torchio Ex asilo di Colloro Mulini Santuario di Lut Alpe La Colma Capraga Oratorio di S. Anna Circolo di Colloro Costume tradizionale femminile