Mulini del Rio Graglia


Tra l’abitato di Trontano e la frazione di Verigo, di fianco al ponte in pietra sopra il Rio Graglia, la zona chiamata Mulìt ospita sei mulini allineati in serie lungo un corso d’acqua, in passato utilizzati per la macinazione dei cereali, soprattutto segale. Gli edifici attuali risalgono alla fine del XVII secolo, sorti probabilmente su resti di mulini ancora precedenti: il loro funzionamento è garantito da una ruota idraulica orizzontale in legno, mossa dal getto d’acqua, a cui è fissato un albero verticale collegato alla macina superiore. Al di sopra, una tramoggia di alimentazione da cui fuoriescono i chicchi grazie a leggere vibrazioni trasmesse dal movimento della stessa macina. Abbandonati dal secondo dopoguerra, sono oggi in ottimo stato di conservazione grazie ad un intervento di recupero recente. I mulini erano un servizio essenziale alla comunità, capace di garantirne l’indipendenza economica, oltre che un elemento aggregante della vita di comunità.

Altri punti d'interesse a Trontano

Ex Asilo di Cosasca

Oratorio di S. Marta

Chiesa di S. Giuseppe