Oratorio di Maria Santissima Assunta


Nel luogo dentro l’Oratorio dell’Assunta è posto a valle dell’abitato, con l’abside rivolto a mezzogiorno sul pendio della montagna, a cui si accede con una ripida scala i cui gradini sono intagliati nella pietra. Come l’Oratorio Nome di Maria, anch’esso è costituito da un corpo unico con una piccola sacrestia, con l’altare posto frontalmente. È dotato di un piccolo campanile, estremamente angusto, la cui campana, che ha un suono molto particolare, viene suonata a martelletto. Proprio il suono della campana provocò il 24 febbraio 1644 l’arresto del parroco don Luigi Brunelli, che aveva suonato per annunciare la Santa Messa. I fascisti, che stavano salendo in perlustrazione, interpretarono quel gesto come una manovra per avvertire i partigiani dell’arrivo della pattuglia: lo arrestarono insieme al sig. Giorgione che in quel periodo fungeva da Podestà.

Altri punti d'interesse a Miazzina

Vivaio e Alpe Pala

Achille Tominetti

Chiesa di S. Lucia e campanile