Torre di Creggio


Nella frazione Creggio, lungo la ferrovia Vigezzina Centovalli, si trova la torre duecentesca di Creggio, uno degli edifici di segnalazione facente parte delle opere di avvistamento che dalla Val Vigezzo proseguono in Val d’Ossola. Fu danneggiata nel '400 e poi risistemata per volontà di Ludovico il Moro dopo la battaglia di Crevola del 1487. La tradizione popolare riferisce che sia stata rifugio nel XIII secolo dell'eretico Fra Dolcino, e addirittura, secondo una cronaca anonima del ‘300, il capo del movimento degli "apostolici" nacque proprio a Trontano. Attualmente è una residenza privata.
In the hamlet of Creggio, along the Vigezzina Centovalli Railway, there is the thirteenth-century tower of Creggio, one of the lookout structures that characterise the Val Vigezzo up to Val d’Ossola. The tower was damaged in the 15th century and repaired by the will of Ludovico il Moro after the battle of Crevola in 1487. The popular tradition reports that it was a refuge of the heretic Fra Dolcino in the 13th century, and according to an anonymous chronicle of the 14th century, the head of the “apostolic” movement was born in Trontano. It is now a private property.

Altri punti d'interesse a Trontano

Ex Asilo di Cosasca

Cava del Croppo

Costume tradizionale femminile