Vigneti di Prünent


Su tutti i terrazzamenti delle Terre di Mezzo la vite è sempre stata coltivata, quasi sempre per produrre un vino da tavola per uso familiare. A Trontano, invece, la coltivazione dell’uva ha costituito nella storia una delle principali attività, con l’affermazione di un antichissimo vitigno locale: il Prünent. Con origini che risalgono al XIV secolo, esso è un clone del Nebbiolo autoctono della Val d’Ossola. Anticamente il vino Prünent era prodotto e commercializzato con la Svizzera, fin quando i dazi e le malattie ne stroncarono la produzione. Oggi sono pochi i produttori di Prünent, ed il vino ottenuto è pregiato e apprezzato anche all’estero. Sebbene soprattutto con altri vitigni, tuttavia, il paesaggio trontanese è ancora oggi riconoscibile per i suoi pendii vitati costellati di masserie storiche, in cui le piante di vite sono sorrette dalle tipiche lastre di beola, come nella frazione di Pello dove si concentra la maggior parte dei produttori.

Altri punti d'interesse a Trontano

Campanile

Oratorio di S. Marta

Sagra del Fungo